Tuta/One Piece Patrizia Pepe Donna Acquista online su Fw0GQE

mL63kb94tH
Tuta/One Piece Patrizia Pepe Donna - Acquista online su Fw0GQE
  • COMPOSIZIONE
    100% Poliestere
  • DETTAGLI
    crêpe, collo con scollatura drappeggiata, maniche lunghe, logo, multitasche, chiusura sul retro, 1 bottone, fantasia multicolore
  • MISURE
    Larghezza del fondo 20 cm
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
QuiNews.net
PONTEDERA
martedì 26 giugno 2018
Tutti i titoli:
Maglia In Cachemire Kangra Cashmere Donna Acquista online su Pr89uQn
Tmm, il caso va di Stalker e spacciatore, la Polizia Scontro frontale davanti al Cineplex
Con la marijuana pronta ad Tmm, il caso va di Stalker e spacciatore, la Polizia Scontro frontale davanti al Cineplex
Sei qui: Home

Servizi di Trasporto

Pantalone Pt01 Donna Acquista online su 4zXggP

La nostra storia

Pianifica il Percorso

Vestito Corto M Missoni Donna Acquista online su RPsdm08N

Servizi per la Sosta

Società Trasparente

L’AMTAB S.p.A. informa che, a seguito dei provvedimenti adottati dalla Ripartizione Infrastrutture Viabilità e Opere Pubbliche - Settore Urbanizzazione Primarie con ordinanza n° 2018/01331-2018/185/00601 del 22/06/2018 per consentire i lavori di smontaggio gru in via Domenico Renna,, i bus delle linee 1,33 e 61 effettueranno alcune variazioni di percorso.

dalle ore 07:00 alle ore 15:00 del 28/06/2018

L’AMTAB S.p.A. informa che gli abbonamenti annuali a tariffa agevolata (invalidi, diversamente abili, maestri del lavoro e pensionati con basso reddito, over 65), scaduti il 31 dicembre 2017 e già prorogati sino al 30 giugno 2018,

sono da ritenersi validi sino a tutto il mese di luglio 2018.

L’AMTAB S.p.A. informa che in riferimento ai provvedimenti di circolazione adottati dalla Ripartizione di Polizia Municipale e Protezione Civile Infrastrutture Viabilità con ordinanza n.2018/01273–2018/220/00362 del 15/06/2018, causa cedimenti stradali in via Degennaro e strade limitrofe, , le linee 13 e 53 effettueranno alcune variazioni di percorso.

con effetto immediato e sino a nuove disposizioni

L’AMTAB S.p.A. informa che , andrà in vigore il servizio estivo di Trasporto Pubblico Locale esercito da questa Azienda. I nuovi orari e percorsi potranno essere consultati sul sito e/o richiesti agli Operatori del Numero Verde 800450444.Gli orari di transito dei bus affissi sulle paline di fermata saranno sostituiti nel più breve tempo possibile.

da venerdì 15 giugno 2018 e sino a domenica 16 settembre 2018

L’AMTAB S.p.A. informa che in ragione dell’esigenza diffusa della collettività all’utilizzo del Trasporto Pubblico Locale e nella volontà di voler fornire un’indicazione chiara e precisa che riduca al minimo la possibilità di dubbi all’Utenza, si è provveduto ad apportare alcune variazioni. Pertanto, a partire , sarà attiva la linea 50 che collegherà con un percorso di tipo circolare piazza Moro con il porto (varco dogana – terminal crociere – stazione marittima).

da venerdì 15 giugno 2018
Corriere delle Alpi Tuta/One Piece Akris Donna Acquista online su I6CH2Hi
Gazzetta di Modena Gonna Jeans Tory Burch Donna Acquista online su 3WNX1
Pantalone L Autre Chose Donna Acquista online su jnLxoeJ
Il Piccolo Il Tirreno
Vestito Corto Redemption Choppers Donna Acquista online su fwr6eQlyK
La Nuova Venezia La Provincia Pavese La Sentinella del Canavese La Tribuna di Treviso Messaggero Veneto

Cavriago, i carabinieri denunciano cinque uomini che avevano messo in piedi un business da centinaia di migliaia di euro

CAVRIAGO. Effettuavano vendite “fantasma” “di auto di lusso che commercializzavano a prezzi assolutamente convenienti o praticando corposi sconti anche nell’ordine di 10.000euro: una volta ottenuta la caparre per bloccare il mezzo e il saldo per la successiva vendita sono però spariti nel nulla.
Numerose sarebbero le truffe compiute dai “soci” della concessionaria “fantasma” che vendevano a più clienti le poche auto esposte che ovviamente non venivano consegnate. A seguito delle indagini dei carabinieri di Cavriago, svolte in conseguenza alla denuncia anche di un reggiano incappato nella truffa, 5 persone (un 20enne trevigiano, un 44 vicentino, un 23enne trapanese, un 45enne romeno ed un 47enne rovigotto) sono state denunciate per truffa in concorso.
Gli indagati avevano scelto come luogo dove piazzare i loro "richiami per allodole" la provincia di Treviso creando una concessionaria: Bmw, Porsche e Audi, pochi gli automezzi esposti che tuttavia potevano essere toccati con mano nel caso qualcuno sospettasse che si trattasse di proposte di vendita farlocche, come di fatto poi è emerso.
L'aggancio ai potenziali clienti avveniva attraverso noti siti specializzati di compravendita di auto. Ovviamente trattandosi di affari da decine di migliaia di euro, se gli acquirenti volevano toccare con mano bastava raggiungere la concessionaria, dove era possibile concludere l'affare in modo tradizionale.
Ed era proprio qui che scattava la trappola, proponendo una offerta a cui non si poteva dire di no: sconti esorbitanti o prezzi assolutamente stracciati rispetti al reale valore di mercato. Le auto non avevano un solo acquirente: lo stesso mezzo veniva proposto a diversi clienti, ovviamente all'insaputa l'uno dell'altro, ma ognuno contento di aver fatto un affarone.
A questo punto si trattava di attendere la consegna: pronta arrivava la bella notizia in cui si chiedeva anche di saldare il resto dell'acquisto condizione necessaria per poter espletare tutte le pratiche. Le auto arrivavano dalla Germania, ed erano necessari parecchi passaggi per la loro re-immatricolazione.
Parecchi passaggi, ovvero più giorni a disposizione da parte della banda per contattare tutti coloro che erano caduti nel raggiro. In questo modo un cavriaghese è caduto nella trappola: per acquistare un’Audi S3 messa in vendita a 21.900 euro; ha versato prima 1.900 euro, poi, dopo aver visto la macchina in concessionaria ed averla provata, altri 20.000 euro a saldo, in attesa della consegna.
A un certo punto sono incominciati gli immancabili ritardi «dovuti alla burocrazia», per ingannare il tempo, poi gli annunci di consegna concentrati tutti in un medesimo periodo. Quindi l'amara constatazione da parte del malcapitato reggiano che l'auto non c'era più, come del resto anticipo e saldo versati.
La vittima si è dunque rivolta ai carabinieri di Cavriago denunciando l’accaduto. Nel corso delle indagini i militari dell’Arma, oltre a ricostruire il “modus operandi” della banda, hanno identificato i 5 uomini, che, a vario titolo, si sono resi responsabili del raggiro e che, per questo motivo, sono stati denunciati per il reato di concorso in truffa.
Con le stesse modalità gli stessi indagati hanno compiuto, nell’intero territorio nazionale, decine di truffe per un business del malaffare quantificato in svariate centinaia di migliaia di euro.

Lascia un commento

Reggio Emilia

Cerca con i tag di oggi

Copyright © euronews 2018